È MUSP GARAGES il progetto vincitore del concorso Officina Mille Miglia

un gruppo di giovani ricercatori del Consorzio MUSP: Stefano Tirelli, Elio Chiappini e Serena Costa, ha vinto il bando di concorso “Officina Mille Miglia” con il progetto MUSP GARAGES, finalizzato alla realizzazione di ricambi rari o introvabili per veicoli d’epoca attraverso tecnologie di additive manufacturing e reverse engineering

il progetto MUSP GARAGES si propone di avviare una piccola attività manifatturiera destinata alla produzione di ricambi per veicoli d’epoca attraverso un processo di reverse engineering delle parti da sostituire e la conseguente realizzazione di modelli tridimensionali in cera (o materiale plastico a bassa temperatura di fusione) attraverso le tecnologie di additive manufacturing, meglio note come stampa 3D, destinati alla micro fonderia

tra i 26 progetti presentati al Concorso, provenienti da tutta la penisola a dimostrazione di un mondo giovanile incline alla ricerca ed all’innovazione, è risultato vincitore il progetto dei giovani ricercatori del Laboratorio MUSP, il Centro di Ricerca Partner di Polomeccanica diretto dal Prof. Michele Monno, progetto valutato quale il più innovativo, brillante, all’avanguardia e con le maggiori potenzialità per un concreto sviluppo imprenditoriale

la start-up di Under 30 ha così ricevuto il premio “Officine Mille Miglia” e stamperà in tre dimensioni parti meccaniche di auto storiche non più reperibili sul mercato, grazie alla collaborazione del Consorzio MUSP, che ospiterà la startup all’interno del Tecnopolo di Piacenza, e dell’Associazione Industriale Bresciana che ne curerà l’avvio