Fino a dicembre a Pontedera la Microfabbrica per lavorazioni ultra-precise

è stata inaugurata venerdì 22 giugno 2012 alla Scuola Superiore Sant’Anna Valdera a Pontedera la fabbrica dimostrativa per micro-lavorazioni di ultra-precisione alla presenza di personalità provenienti dal mondo accademico, istituzionale e delle imprese

lo spazio espositivo ospita quattro macchine utensili realizzate nell’ambito del Progetto Europeo “Integ-Micro” e resterà a disposizione delle imprese fino a dicembre 2012, all’interno dell’Istituto di BioRobotica

le macchine sono perfettamente funzionanti e sono a disposizione degli imprenditori interessati a innovare e a rinnovare le loro produzioni

da alcuni anni l’industria delle macchine utensili vive una difficile congiuntura tanto che l’Italia vede diminuire la sua leadership nel settore ed in questo scenario, un gruppo di Partner formato da aziende e da centri di ricerca, tra i più importanti in Europa, coordinato dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha sviluppato sistemi innovativi per portare nuova linfa al mercato

attraverso il progetto Integ-Micro, supportato dalla Comunità Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro, sono stati realizzati centri di lavoro integrati per lavorazioni di micro–precisione, che costituiscono un nuovo punto di riferimento tecnologico per l’industria italiana ed europea e che adesso fanno bella mostra di sé, grazie alle quattro macchine utensili pronte per essere testate dagli imprenditori

Paolo Dario, Direttore dell’Istituto di BioRobotica, spiega che "Le piattaforme saranno messe a disposizione dei ricercatori interessati a sperimentare nuove lavorazioni di ultra-precisione, in una ‘fabbrica reale’ di micro fabbricazione funzionante alla perfezione, con l’obiettivo di favorire il binomio tra ricerca e impresa. Uno degli aspetti centrali del passaggio dal progetto al mercato è proprio nelle potenzialità che queste nuove macchine utensili hanno nel rivoluzionare le tecniche di lavorazione. I settori industriali per i quali si potrà prevedere una ricaduta sono l’elettronica di consumo, il medicale, le biotecnologie, l’ingegneria di precisione, l’industria degli utensili e degli stampi, l’industria dei trasporti, dei componenti fluidodinamici, degli orologi e degli strumenti di misura. Scendendo più nel dettaglio, l’innovazione tecnologica della Microfabbrica si concentra su quattro aspetti fondamentali: l’ottenimento di superfici tridimensionali ad elevato grado di precisione; la varietà di materiali lavorabili; l’alta resa della produzione in serie; l’ecosostenibilità”

visualizza alcune immagini dall’inaugurazione e le notizie sulla stampa cliccando sulle miniature

      

per informazioni:
Scuola Superiore Sant’Anna, Monica Lucassino, Tel. 050.883001, Email: m.lucassino@ssup.it