sei in:

Giovani e Macchine Utensili

Nel settore della macchina utensile, il più strategico dei comparti manifatturieri, l’Italia vanta competenze eccezionali, che ne fanno il “partner tecnologico” preferito da utilizzatori di tutto il mondo, cui sono rese disponibili macchine e sistemi che consentono di fornire risposte più rapide al mercato, realizzare volumi ridotti a fronte dell’implemento della gamma, contenere i costi.

Ne sono testimonianza i dati di bilancio riferiti al 2007, nel corso del quale, la produzione dell’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione è cresciuta, del 16,6%, attestandosi a 5.820 milioni di euro, grazie anche alla performance delle esportazioni, aumentate, dell’11,9%, a 3.104 milioni.

Nel 2008, la produzione crescerà, stando alle previsioni, a 6.380 milioni (+9,6%), anche, ancora, in virtù del buon andamento delle esportazioni, attese a un incremento dell’8,7%, che ne porterà il valore assoluto a 3.375 milioni.

I principali sbocchi del Made by Italians sono Germania, Cina, Stati Uniti, Spagna, Francia, Polonia, Russia, Turchia, Gran Bretagna, Svizzera: mercati molto eterogenei, per livello di industrializzazione come per posizione geografica, a conferma della capacità dei costruttori italiani di rispondere, con precisione e puntualità, alle più specifiche esigenze di utilizzo.

Al successo dell’offerta italiana contribuisce UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, l’associazione dei costruttori del settore, fondata, nel 1945, con la finalità di “promuovere gli studi per una migliore utilizzazione dell’intelligenza e del lavoro nell’industria della macchina utensile”.

Cresciuta fino a risultare assimilabile a una società di servizi, UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE rende disponibile alle associate competenza specialistica per ciascuna delle materie in cui si articola l’attività aziendale.

Tra gli impegni assunti dalla associazione è quello di realizzazione occasioni di collegamento tra scuola e industria, così da favorire l’allineamento tra domanda e offerta di figure professionali adeguate alle richieste del settore.

Infatti, lo sviluppo delle imprese costruttrici di macchine utensili non può prescindere dall’apporto di risorse umane preparate a gestire le sofisticate tecnologie necessarie a far fronte alla concorrenza internazionale: progettisti, meccanici e operai specializzati, in ambito tecnico; responsabili di progettazione, approvvigionamento e logistica, attività commerciale e marketing, assistenza e supporto prodotto, in ambito manageriale.

Tra le iniziative sviluppate da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE per promuovere tra i giovani la conoscenza dei valori distintivi dell’industria italiana del settore sono i PREMI UCIMU, banditi, da oltre trent’anni, con l’obiettivo di richiamare l’attenzione del mondo accademico sulla tematica connessa con l’evoluzione di mezzi e criteri per la produzione meccanica.

D’altra parte, per approfondire le problematiche legate alle prospettive occupazionali del settore (dai profili professionali richiesti alle modalità di inserimento e formazione), l’associazione ha varato, nel 1995, il progetto FABBRICA PER L’UOMO, articolato in iniziative quali FABBRICA APERTA, PIANETA GIOVANI, ORIENTAGIOVANI, che hanno offerto a 20.000 giovani l’opportunità di verificare direttamente l’altissimo contenuto professionale del lavoro svolto dagli addetti alla produzione di macchine utensili, robot e automazione.

Del tutto funzionale all’obiettivo si è rivelato PIANETA GIOVANI, lo spazio allestito nell’ambito di BI-MU, l’esposizione biennale che, dal 1958, è vetrina del settore cui l’intera industria manifatturiera fa riferimento per aggiornare il modo di progettare e costruire i propri prodotti.

La ventiseiesima edizione della manifestazione, ospitata, dal 3 al 7 ottobre 2008, dalle modernissime strutture espositive di fieramilano, è clou dell’evento che presenta anche le più avanzate proposte di componentistica e lavorazioni strutturali (SFORTEC), rassegne specialistiche delle più recenti soluzioni adottate per saldatura (IL MONDO DELLA SALDATURA), assemblaggio (IL MONDO DELL’ASSEMBLAGGIO) e stampi (IL MONDO DEGLI STAMPI), un fitto programma convegnistico (QUALITY BRIDGE)

Alle scolaresche in visita alla mostra, l’edizione 2008 di PIANETA GIOVANI propone, quindi, i reali contorni del settore, senza dubbio tra i più ricchi di interesse e prospettive.

All’avanguardia del processo che sta modificando le competenze, il ruolo, la stessa vita di quanti lavorano in fabbrica, il settore della macchina utensile è, infatti, tra i principali interpreti della tendenza evolutiva che si traduce in più autonomia, più responsabilità, più spazio per la creatività e la fantasia, restituendo all’uomo (manager o operaio che sia) il ruolo di indiscusso protagonista del lavoro in fabbrica.

Fulcro del progresso tecnologico, l’industria della macchina utensile è, dunque, straordinaria occasione di realizzazione professionale per un buon numero di giovani; per quelli, in particolare, che ambiscono a esprimere le proprie capacità con eclettismo, fantasia e piena responsabilità.

Incontriamoci a Pianeta Giovani 2008