ITS il nuovo canale della formazione tecnica superiore

gli Istituti Tecnici Superiori nascono per rispondere alla forte domanda di tecnici da parte delle imprese che ricercano figure professionali in possesso di competenze tecniche ulteriori rispetto a quelle acquisite attraverso i curricola degli Istituti Tecnici e Professionali, tali competenze vengono sviluppate attraverso "percorsi post-diploma" di durata biennale o triennale al termine del quale viene rilasciato il titolo di Diploma di Tecnico Superiore con l’indicazione dell’area tecnologica e della figura nazionale di riferimento

gli ITS sono scuole superiori per le tecnologie industriali che costituiscono un canale formativo di livello postsecondario, parallelo ai percorsi accademici, per formare Tecnici superiori nelle aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico e la competitività del nostro Paese

ciascun ITS è una Fondazione di partecipazione costituita da uno o più Istituti Superiori, Enti di formazione, Imprese e Università; gli ITS possono prevedere anche la partecipazione di Centri di ricerca ed Enti locali

tra le aree tecnologiche individuate per gli ITS si evidenziano:
– le nuove tecnologie per il Made in Italy, dove gioca un ruolo di primo piano la meccanica
– l’fficienza energetica
– la mobilità sostenibile

i percorsi erogati dagli ITS hanno le seguenti caratterstiche:
– durata biennale, pari a 1.800 – 2.000 ore di formazione teorico-pratica articolate in 4 semestri, oppure di durata triennale, sviluppata in convenzione con l’Università ed articolata in 6 semestri
– ampio ricorso alla didattica in laboratorio
– realizzazione di tirocini obbligatori per almeno il 30% del monte orario complessivo del percorso, con la possibilità di realizzarli anche all’estero
– almeno il 50% della docenza provenienti dal mondo del lavoro e delle professioni

approfondisci l’argomento sulla pagina web dedicata agli ITS nel sito Indire e visualizza gli ITS costituiti in Lombardia

cosa ne pensa la stampa: articolo di Repubblica del 31 ottobre 2011